Passa ai contenuti principali

Milano piange il card. Tettamanzi

E' mancato dopo una lunga malattia il card. Dionigi Tettamanzi, 83 anni, arcivescovo emerito di Milano, Genova e Ancona-Osimo.
La sua scomparsa segna un periodo molto travagliato all'interno dell'arcidiocesi ambrosiana. Dopo il cambio di arcivescovo, ora arriva la scomparsa di una delle figure più rilevanti del panorama cattolico italiano e non negli ultimi vent'anni. I funerali saranno celebrati martedì in Duomo dal card. Angelo Scola, poi la salma verrà sepolta accanto a quella del card. Carlo Maria Martini, suo predecessore, scomparso cinque anni fa.
E' il nono cardinale defunto nel 2017, il secondo italiano dopo il card. Nicora, scomparso ad aprile a 80 anni.


Dionigi Tettamanzi era nato a Renate il 14 marzo 1934.
Primo di tre figli, entra in seminario a undici anni. Viene ordinato sacerdote il 28 giugno 1957, a 23 anni, dal card. Giovanni Battista Montini, arcivescovo di Milano, futuro Paolo VI.
Docente per molti anni al seminario di Venegono Inferiore, nel 1987 viene chiamato a Roma come Rettore del Pontificio Seminario Lombardo.
Il 1° luglio 1989, a 55 anni, viene nominato arcivescovo di Ancona-Osimo. Succede a mons. Carlo Maccari, ritiratosi per anzianità. Viene consacrato il 23 settembre successivo nel Duomo di Milano dal card. Carlo Maria Martini, arcivescovo di Milano.
Il 14 marzo 1991, a 56 anni, viene chiamato a Roma come Segretario Generale della CEI, con dignità arcivescovile. Succede al card. Camillo Ruini, eletto Presidente.
Il 20 aprile 1995, a 61 anni, diventa arcivescovo di Genova. Succede al card. Giovanni Canestri, ritiratosi per anzianità. Viene anche eletto Vicepresidente della CEI per il Nord Italia per un quinquennio. Il 21 febbraio 1998, a 63 anni, viene creato cardinale presbitero dei Santi Ambrogio e Carlo da Giovanni Paolo II.
L'11 luglio 2002, a 68 anni, viene nominato arcivescovo di Milano. Succede al card. Carlo Maria Martini, ritiratosi per anzianità. Partecipa al Conclave 2005. Il 28 giugno 2011, a 77 anni, si ritira da tutti i suoi incarichi, stabilendosi nella Villa Sacro Cuore di Triuggio. Partecipa anche al Conclave 2013. Tra il 2012 e il 2013 è amministratore apostolico della diocesi di Vigevano.


Il Collegio Cardinalizio è ora composto da 223 cardinali, 121 elettori e 102 non elettori. Gli italiani scendono a 44, 24 elettori e 20 non elettori.

Elettori:
- card. Antonio Maria Vegliò, 79 anni, Presidente emerito del Pontificio Consiglio della Pastorale per Migranti e Itineranti e nunzio apostolico emerito;
- card. Paolo Romeo, 79 anni, arcivescovo emerito di Palermo;
- card. Francesco Coccopalmerio, 79 anni, Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi;
- card. Carlo Caffarra, 79 anni, arcivescovo emerito di Bologna;
- card. Angelo Amato, 79 anni, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi;
- card. Edoardo Menichelli, 77 anni, arcivescovo emerito di Ancona-Osimo e Chieti-Vasto;
- card. Agostino Vallini, 77 anni, Vicario emerito per Roma;
- card. Lorenzo Baldisseri, 76 anni, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi;
- card. Beniamino Stella, 75 anni, Prefetto della Congregazione per il Clero;
- card. Angelo Scola, 75 anni, arcivescovo emerito di Milano e Patriarca emerito di Venezia;
- card. Gualtiero Bassetti, 75 anni, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve;
- card. Giuseppe Bertello, 74 anni, Governatore dello Stato della Città del Vaticano;
- card. Gianfranco Ravasi, 74 anni, Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura;
- card. Angelo Bagnasco, 74 anni, arcivescovo di Genova;
- card. Domenico Calcagno, 74 anni, Presidente dell'APSA;
- card. Crescenzio Sepe, 74 anni, arcivescovo di Napoli;
- card. Giuseppe Versaldi, 74 anni, Prefetto della Congregazione per l'Educazione Cattolica;
- card. Angelo Comastri, 73 anni, Arciprete della Basilica di San Pietro;
- card. Mauro Piacenza, 72 anni, Penitenziere Maggiore;
- card. Mario Zenari, 71 anni, nunzio apostolico in Siria;
- card. Fernando Filoni, 71 anni, Prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli;
- card. Francesco Montenegro, 71 anni, arcivescovo di Agrigento;
- card. Giuseppe Betori, 70 anni, arcivescovo di Firenze;
- card. Pietro Parolin, 62 anni, Segretario di Stato.

Non elettori:
- card. Achille Silvestrini, 93 anni, Prefetto emerito della Congregazione per le Chiese Orientali;
- card. Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, 91 anni, Arciprete emerito della Basilica di San Paolo Fuori Le Mura e nunzio apostolico emerito;
- card. Luigi De Magistris, 91 anni, Pro-Penitenziere Maggiore emerito;
- card. Agostino Cacciavillan, 90 anni, Presidente emerito dell'APSA;
- card. Angelo Sodano, 89 anni, Decano del Collegio Cardinalizio, Segretario di Stato emerito;
- card. Elio Sgreccia, 89 anni, Presidente emerito della Pontificia Accademia per la Vita;
- card. Salvatore De Giorgi, 86 anni, arcivescovo emerito di Palermo;
- card. Camillo Ruini, 86 anni, Vicario emerito per Roma;
- card. Sergio Sebastiani, 86 anni, Presidente emerito della Prefettura per gli Affari Economici;
- card. Renato Raffaele Martino, 84 anni, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Giustizia e la Pace;
- card. Severino Poletto, 84 anni, arcivescovo emerito di Palermo;
- card. Raffaele Farina, 83 anni, Archivista e Bibliotecario emerito di SRC;
- card. Giovanni Battista Re, 83 anni, Prefetto emerito della Congregazione per i Vescovi;
- card. Francesco Monterisi, 83 anni, Arciprete emerito della Basilica di San Paolo Fuori le Mura;
- card. Paolo Sardi, 82 anni, Patrono emerito del Sovrano Militare Ordine di Malta;
- card. Tarcisio Bertone, 82 anni, Segretario di Stato emerito;
- card. Giovanni Lajolo, 82 anni, Presidente emerito del Governatorato della Città del Vaticano;
- card. Velasio De Paolis, 81 anni, Presidente emerito della Prefettura per gli Affari Economici;
- card. Renato Corti, 81 anni, vescovo emerito di Novara;
- card. Ennio Antonelli, 80 anni, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Famiglia e arcivescovo emerito di Firenze.

--

Don Ciro Fanelli, 52 anni, finora vicario generale della diocesi di Lucera-Troia e parroco della cattedrale, è il nuovo vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa. Succede a mons. Gianfranco Todisco, 71 anni, dimessosi a marzo per tornare in missione in Honduras.


Ciro Fanelli è nato a Lucera il 2 ottobre 1964.
Entrato in seminario a Napoli, è stato ordinato sacerdote il 15 settembre 1990, a 25 anni, per la diocesi di Lucera-Troia. Ha poi ottenuto una licenza in teologia morale alla Pontificia Università Gregoriana di Roma.
E' stato segretario particolare di mons. Raffaele Castielli e di mons. Francesco Zerrillo, vescovi di Lucera-Troia, direttore spirituale del seminario, parroco a Lucera (2007-2010) e parroco della cattedrale di Lucera (2010-). Dal 2008 è vicario generale della diocesi, di cui nel 2016 è stato amministratore apostolico dal trasferimento di mons. Domenico Cornacchia alla sede di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi all'elezione di mons. Giuseppe Giuliano.

In Italia, sono vacanti l'arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, le diocesi di Teano-Calvi, Sulmona-Valva e Palestrina e l'abbazia di Grottaferrata.
Sono oltre il limite di età:
- mons. Erminio De Scalzi, 76 anni, vescovo ausiliare di Milano;
- mons. Luigi Conti, 76 anni, arcivescovo di Fermo;
- mons. Mario Ceccobelli, 75 anni, vescovo di Gubbio;
- mons. Luigi Stucchi, 75 anni, vescovo ausiliare di Milano;
- mons. Domenico Umberto d'Ambrosio, 75 anni, arcivescovo di Lecce (confermato fino a fine 2017);
- mons. Luciano Pacomio, 75 anni, vescovo di Mondovì;
- mons. Ignazio Sanna, 75 anni, arcivescovo di Oristano (confermato fino al 2019);
- card. Gualtiero Bassetti, 75 anni, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve (confermato a tempo indeterminato);
- mons. Arrigo Miglio, 75 anni, arcivescovo di Cagliari.

--

Si è dimesso per motivi di salute mons. Francisco Focardi Mazzocchi, 68 anni, vicario apostolico di Camiri, in Bolivia.


Francisco Focardi Mazzocchi è nato a Rignano sull'Arno il 9 febbraio 1949.
Entrato da giovane nell'Ordine dei Frati Minori, nel 1972 professai voti perpetui. Viene ordinato sacerdote il 18 maggio 1975, a 26 anni.
Missionario in Sudamerica per decenni, è stato vicario generale del vicariato apostolico di Cuevo, in Bolivia. Nel 2000 diventa parroco a Teguipa, nel vicariato di Camiri.
Il 6 gennaio 2007, a 57 anni, viene nominato vescovo ausiliare del vicariato apostolico di Beni. Il 20 ottobre 2009, a 60 anni, diventa vicario apostolico di Camiri.

Tra i vescovi italiani all'estero, sono oltre il limite di età:
- mons. Eugenio Dal Corso, 78 anni, vescovo di Benguela, Angola;
- mons. Armando Umberto Gianni, 77 anni, vescovo di Bouar, Rep. Centrafricana;
- mons. Adriano Tomasi Travaglia, 77 anni, vescovo ausiliare di Lima, Perù;
- mons. Domenico Berni Leonardi, 77 anni, prelato di Chuquibambilla, Perù;
- mons. Gaetano Galbusera Fumagalli, 76 anni, vicario apostolico di Pucallpa, Perù;
- mons. Cesare Bonivento, 76 anni, vescovo di Vanimo, Papua Nuova Guinea;
- card. Ricardo Ezzati Andrello, 75 anni, arcivescovo di Santiago del Cile (confermato a tempo indeterminato);
- mons. Giuseppe Franzelli, 75 anni, vescovo di Lira, Uganda;
- mons. Mario Rino Sivieri, 75 anni, vescovo di Proprià, Brasile.
--

E' mancato mons. Giovanni Benedetti, 100 anni, vescovo emerito di Foligno, il più anziano d'Italia. Gli succede in questa posizione mons. Dante Bernini, 95 anni, vescovo emerito di Albano.
E' inoltre deceduto per infarto nella sua casa ad Andria mons. Raffaele Calabro, 77 anni, vescovo emerito di Andria, diocesi guidata dal 1988 al 2016.

--

Compie 75 anni l'arcivescovo Osvaldo Padilla, nunzio apostolico in Corea del Sud.
Con lui, sono oltre il limite di età:
- arcivescovo Giuseppe Lazzarotto, 75 anni, nunzio apostolico in Israele e Cipro e delegato apostolico in Gerusalemme e Palestina;
- arcivescovo Alberto Bottari De Castello, 75 anni, nunzio apostolico in Ungheria

Sono vacanti le nunziature in:
- Bolivia
- Finlandia/Norvegia
- Grecia
- Georgia/Armenia/Azerbaigian
- Indonesia
- Myanmar
- Rep. Dominicana/Puerto Rico
- Area Antille
- Panama
- Filippine

Commenti

Post popolari in questo blog

SI RITIRA ANCHE DSZIWISZ, MENTRE ARRIVA IL NUOVO VESCOVO DI TRICARICO

Il card. Stanislaw Dziwisz, 77 anni, storico segretario di Giovanni Paolo II, nel giorno dell'Immacolata ha lasciato la guida dell'arcidiocesi di Cracovia, di cui era a capo da undici anni. Al suo posto arriva mons. Marek Jedraszewski, 67 anni, finora arcivescovo di Lodz. Il nuovo vescovo di Tricarico è don Giovanni Intini, 50 anni, finora parroco della concattedrale di Monopoli.
Infine, due aggiustamenti. L'arcivescovo Augustine Kasujja, 70 anni, nunzio apostolico in Belgio, è stato nominato anche nunzio in Lussemburgo; don Francesco Viscome, 48 anni, è stato promosso a prelato uditore del Tribunale della Rota Romana, di cui era promotore di giustizia.

L'ennesima successione cardinalizia (l'ultima?) del 2016 era nell'aria da tempo. Era evidente che la GMG sarebbe stato l'ultimo grande atto del card. Dziwisz come metropolita, la ragione stessa della sua proroga biennale. Il suo successore, secondo alcuni, doveva essere il card. Stanislaw Rilko, 71 anni, Pre…

ADDIO AL CARD. CAPOVILLA, NUOVO VESCOVO A MANTOVA

"Abbiamo avuto l'impressione che potesse essere immortale". Con queste parole l'arcivescovo Giovanni Tonucci, vescovo-prelato di Loreto, ha omaggiato il card. Loris Francesco Capovilla, Segretario particolare di Giovanni XXIII, arcivescovo emerito di Chieti-Vasto e prelato emerito di Loreto, scomparso all'età di 100 anni.
In Italia, a Mantova arriva don Gianmarco Busca, 50 anni, finora docente di teologia sacramentaria a Brescia. Sostituisce mons. Roberto Busti, 75 anni, che si ritira per anzianità.
E' arrivata anche una svolta nella diplomazia vaticana nell'Est Europa. Il nuovo nunzio apostolico in Russia è l'arcivescovo Celestino Migliore, 63 anni, trasferito dalla nunziatura in Polonia. Il corpo diplomatico ha anche dato l'addio all'arcivescovo Girolamo Prigione, nunzio per molti anni, mancato all'età di 94 anni.





La scomparsa del card. Capovilla segna la fine dell'ultima testimonianza vivente del pontificato di Giovanni XXIII, tra l…

L'Albania ridisegnata, mentre si avvicina la successione del card. Scola

L'Albania viene completamente ridisegnata, coinvolgendo anche gli italiani. Si ritira mons. Cristoforo Palmieri, 78 anni, vescovo di Rreshen; gli succede don Gjorgj Meta, 41 anni, vicario generale della diocesi di Tirana-Durazzo. P. Giovanni Peragine, 52 anni, parroco a Milot, è il nuovo vicario apostolico dell'Albania meridionale; succede a mons. Hil Kabashi, 75 anni, ritiratosi per anzianità.


Cristoforo Palmieriè nato a Bitonto il 24 maggio 1939.
Quinto degli otto figli di un calzolaio e di una casalinga, nel 1960 è entrato nella Congregazione per la Missione dei Padri Vincenziani. E' stato ordinato sacerdote il 18 marzo 1967, a 27 anni.
E' stato parroco a Napoli, Lecce e Lamezia Terme. Nel 1993 chiede e ottiene di essere inviato in Albania per fondare una missione. Nel 1996, all'erezione della diocesi, ne diventa vicario generale. Nel 1998 il vescovo mons. Angelo Massafra viene promosso arcivescovo di Scutari e don Palmieri diventa amministratore apostolici della…