Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2024

Lutto nelle Antille: si è spento a 91 anni il cardinale Kelvin Edward Felix

È mancato il cardinale Kelvin Edward Felix , 91 anni, Dominica, arcivescovo emerito di Castries (1981 - 2008). I cardinali scendono a 236 , 127 elettori e 109 non elettori. Felix era stato creato cardinale in occasione del primo Concistoro di Papa Francesco nel 2014, quando già non era elettore. È stato comunque il primo cardinale nella storia dei piccoli Stati di  Saint Lucia  (dove ha esercitato il ministero pastorale) e  Dominica  (dove è nato). È stato anche Presidente della Conferenza Episcopale delle Antille (1991 - 1997). Con la sua morte, sono scomparsi tutti e 3 i cardinali non elettori creati in occasione del Concistoro 2014, mentre i 16 elettori sono tutti viventi. Gli altri 2 non elettori erano: - Loris Francesco Capovilla , prelato emerito di Loreto , arcivescovo emerito di Chieti - Vasto e Segretario Particolare emerito di Giovanni XXIII , il più anziano di sempre al momento della creazione (98 anni), mancato nel 2016 a 100 anni - Fernando Sebastiàn Aguilar , clarettian

Costa d'Avorio: si ritira il cardinale Jean Pierre Kutwa

Si è ritirato per anzianità il cardinale Jean Pierre Kutwa , 78 anni, Costa d'Avorio, arcivescovo di Abidjan dal 2006. Gli succede  Ignace Bessi Dogbo , 62 anni, finora arcivescovo di Korhogo dal 2021. L'intera Africa occidentale è alle prese da anni con una profonda ristrutturazione, visto che di cardinali in carica nell'area ne rimangono solamente 2 e nemmeno della più grande rilevanza (Capo Verde ed Ekwulobia, in Nigeria). Oltre alla Costa d'Avorio, anche Ghana, Guinea e Burkina Faso perderanno i relativi cardinali elettori entro pochi anni. Su 4 sedi metropolitane, in Costa d'Avorio 3 sono vacanti.  Ignace Bessi Dogbo è nato a Niangon-Adjamè, Costa d'Avorio, il 17 agosto 1961. Viene ordinato sacerdote il 2 agosto 1987, a 26 anni, da Laurent Akran Mandjo , vescovo di Yopougon. Ottiene una licenza in esegesi al Pontificio Istituto Biblico di Roma. È stato vicario parrocchiale a Yopougon (1987 - 1989), direttore diocesano delle Pontificie Opere Missionarie (19

Prima unione del 2024: San Benedetto del Tronto andrà con Ascoli Piceno

Il nuovo vescovo di San Benedetto del Tronto - Ripatransone - Montalto è Gianpiero Palmieri , 58 anni, che rimane anche vescovo di Ascoli Piceno , carica che detiene dal 2021. Si ritira per anzianità Carlo Bresciani , 75 anni, in carica dal 2013. Si tratta della prima unione del 2024, la  terza unione nelle Marche: nel 2020 Fabriano - Matelica venne unita all'arcidiocesi di Camerino - San Severino Marche (pur in due province ecclesiastiche differenti) e dal 2023 la metropolitana Pesaro (tra non poche polemiche) condivide l'arcivescovo con la suffraganea Urbino - Urbania - Sant'Angelo in Vado . Visto che Ascoli Piceno conta 102mila fedeli, una diocesi unitaria ne conterebbe 224mila. Palmieri porta il titolo personale di arcivescovo in quanto è stato Vicegerente di Roma (2018 - 2020). A novembre compirà 75 anni anche Gerardo Rocconi , vescovo della piccola diocesi di Jesi , il cui destino appare segnato. In generale, va notato che il processo di accorpamento delle diocesi

Torna un vescovo ausiliare anche a Salerno

Don Alfonso Raimo , 64 anni, finora vicario generale, è stato nominato vescovo ausiliare di S alerno – Campagna – Acerno .  Sarà l’unico ausiliare di Andrea Bellandi , 63 anni, arcivescovo di Salerno – Campagna – Acerno. Era dal 1971 che Salerno non aveva un vescovo ausiliare: Guerino Grimaldi (nominato nel 1968), poi vescovo di Nola e arcivescovo di Salerno, il primo con l'attuale struttura dell'arcidiocesi. Nell'Ottocento Angelo Andrea Zottoli era stato il primo ausiliare di Salerno. Salerno si aggiunge così alle sedi italiane che hanno visto il ritorno di un vescovo ausiliare negli ultimi anni, come L'Aquila e Torino. Alfonso Raimo è nato a Calabritto (Avellino) il 2 luglio 1959. Viene ordinato sacerdote il 18 marzo 1990, a 30 anni. Ottiene un baccalaureato in teologia alla Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale di Napoli e una licenza in teologia della missione alla Pontificia Università Urbaniana di Roma. È stato vicario parrocchiale (1990 -