Passa ai contenuti principali

Addio al teologo francese Vanhoye, il più anziano cardinale vivente

È mancato il cardinale francese Albert Vanhoye, 98 anni, gesuita, Segretario emerito della Pontificia Commissione Biblica (1990 - 2001). Era il più anziano cardinale vivente.

I cardinali scendono a 220, di cui 123 elettori e 97 non elettori. Vanhoye, che a 18 anni attraversò a piedi la Francia occupata dai nazisti per entrare nei gesuiti, era uno dei più grandi teologi viventi nonché uno dei 3 cardinali dispensati in via eccezionale dall'ordinazione episcopale, insieme all'albanese Ernest Simoni, 92 anni, e al cappuccino Raniero Cantalamessa, 87 anni, Predicatore della Casa Pontificia. 
Era il cardinale più anziano da settembre 2019, quando morì il connazionale Roger Etchegaray, 96 anni, Presidente emerito dei Pontifici Consigli Giustizia e Pace e Cor Unum e arcivescovo emerito di Marsiglia, che aveva detenuto il titolo per appena un giorno. Il titolo passa allo slovacco Jozef Tomko, 97 anni, cardinale dal 1985, Prefetto emerito della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli.

I gesuiti contano ora 6 cardinali (più Papa Francesco, 84 anni) e sono il gruppo più numeroso dopo i salesiani, che contano 9 cardinali. Sono gesuiti:
- Julius Riyadi Darmaatmadja, 86 anni, Indonesia, arcivescovo emerito di Jakarta e Semarang
- Sigitas Tamkevičius, 82 anni, Lituania, arcivescovo emerito di Kaunas
- Pedro Ricardo Barreto Jimeno, 77 anni, Perù, arcivescovo di Huancayo
- Luis Francisco Ladaria Ferrer, 77 anni, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede
- Michael Czerny, 75 anni, Sottosegretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale
- Jean Claude Hollerich, 62 anni, Lussemburgo, arcivescovo di Lussemburgo.

Vanhoye è il 9° cardinale defunto nel 2021 dopo:
Eusébio Oscar Scheid, 88 anni, Brasile, dehoniano, arcivescovo emerito di Rìo de Janeiro e Florianópolis e vescovo emerito di São José dos Campos
- Henri Schwery, 88 anni, Svizzera, vescovo emerito di Sion
- Christian Wiyghan Tumi, 90 anni, Camerun, arcivescovo emerito di Douala e Garoua e vescovo emerito di Yagoua
- Edward Idris Cassidy, 96 anni, Presidente emerito del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani e nunzio apostolico emerito
- Sebastian Koto Khoarai, 91 anni, Lesotho, oblato, vescovo emerito di Mohale's Hoek 
- Nicholas Cheong Jin-Suk, 89 anni, Corea del Sud, arcivescovo emerito di Seul e vescovo emerito di Cheongju
- Cornelius Sim, 69 anni, Brunei, vicario apostolico del Brunei
- Laurent Monsengwo Pasinya, 81 anni, Rep. Dem. Congo, arcivescovo emerito di Kinshasa e Kisangani

--

È mancato Franco Croci, 91 anni, Vicepresidente emerito dell'Ufficio del Lavoro (2007 – 2010) e Segretario emerito della Prefettura per gli Affari Economici (1998 – 2007).

Franco Croci era nato a Milano il 25 giugno 1930.
Viene ordinato sacerdote il 30 settembre 1961, a 31 anni, per la diocesi di Crema. Ottiene una laurea in lettere all'Università Cattolica, una licenza in teologia alla Pontificia Università Gregoriana e una laurea in diritto canonico alla Pontificia Università Lateranense. 
È stato vicerettore dell'Almo Collegio Capranica, economo della Pontificia Accademia Ecclesiastica e officiale nella Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato in Vaticano.
Il 3 dicembre 1999, a 69 anni, viene elevato vescovo e nominato Segretario della Prefettura per gli Affari Economici. Succede a Francesco Saverio Salerno, nominato Segretario del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica. Viene consacrato il 6 gennaio successivo nella Basilica di San Pietro da Giovanni Paolo II.
Il 13 ottobre 2007, a 77 anni, viene nominato Vicepresidente dell'Ufficio del Lavoro. Succede all'arcivescovo Giovanni De Andrea, ritiratosi per anzianità. 
Il 1° gennaio 2010, a 79 anni, si ritira per anzianità. Nessun altro Vicepresidente è stato nominato dopo di lui.

--

Altri eventi

Europa
- Francia -> è mancato Michel Jean Guyard, 85 anni, vescovo emerito di Le Havre (2003 – 2011).

Asia
- India -> si è ritirato per anzianità Joji Govindu, 77 anni, vescovo di Nalgonda dal 1997
- Giappone -> è mancato Raymond Ken'Ichi Tanaka, 93 anni, vescovo emerito di Kyoto (1976 – 1993)

Africa
- Sudafrica -> è mancato il missionario tedesco Hubert Bucher, 90 anni, vescovo emerito di Bethlehem (1976 – 2008)

Commenti

Post popolari in questo blog

Verso un'unica diocesi Oristano - Ales Terralba, mentre in Calabria si dimette il vescovo di Mileto

Il nuovo vescovo di Ales - Terralba è il francescano conventuale Roberto Carboni , 62 anni, che rimane anche arcivescovo di Oristano dal 2019. Le due diocesi vengono così unite in persona episcopi.  L'ultimo vescovo di Ales - Terralba era stato lo stesso Carboni, che l'ha retta da febbraio 2016 a maggio 2019.  Ales - Terralba conta 94mila fedeli e il suo destino era pressoché segnato. È però l'unica diocesi suffraganea di Oristano , che però in caso di unione tra le due circoscrizione rischierebbe di perdere la dignità di arcidiocesi metropolitana. Visto che Oristano ha 133mila fedeli, un'eventuale diocesi unica avrebbe circa 227mila fedeli. Roberto Carboni è nato a Scano Montiferro (Oristano) il 12 ottobre 1958. Ha studiato nel seminario dei francescani conventuali di Sassari e a Oristano prima di iniziare il noviziato a 19 anni nel Convento della Basilica del Santo di Padova. Nel 1982 emette i voti perpetui. Viene ordinato sacerdote il 29 settembre 1984, a 25 anni,

Preview 2021 - Tanti nunzi da sostituire, pochi cardinali. E altre novità in vista per l'Italia

Ecco, data per data, i prelati che varcheranno nel 2021 la soglia dei 75 anni, limite di età a cui è obbligatorio presentare dimissioni per anzianità dal proprio incarico. Curia Romana (1 cardinale) Nessun cardinale di primo piano compirà 75 anni nel 2021. È un ottimo momento per implementare i cambiamenti decisivi nella Curia Romana promessi da anni e sostituire qualche porporato anziano ancora in carica. Il cardinale Beniamino Stella , 79 anni, Prefetto della Congregazione per il Clero, varcherà la soglia degli 80 anni ad agosto e sarà necessario trovare un nome di peso che prenda il suo posto. Ma anche qualcuno degli altri 8 cardinali di Curia oltre il limite potrebbe ritirarsi, come il Sottodecano Leonardo Sandri , 77 anni, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. Scade la proroga concessa al cardinale Giuseppe Bertello , 78 anni, Presidente del Governatorato della Città del Vaticano. - 18/7 -> Michael Czerny , gesuita canadese, Sottosegretario del Dicastero per il

Gambetti nuovo Arciprete di San Pietro al posto di Comastri. In pensione anche Sarah

Si ritira per anzianità il cardinale guineano Robert Sarah , 75 anni, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti dal 2014. Il suo successore non è stato nominato.  Sarah era l'unico africano a capo di un dicastero nella Curia Romana, dove era entrato nel 2001 come Segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli . Nel 2010 era diventato l'ultimo Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum" , che gestiva la carità del Papa nelle terre di missione. La sua carriera vescovile era cominciata nel 1979, a soli 34 anni, come arcivescovo di Conakry , unica sede metropolitana della Guinea, di cui è il primo e unico cardinale. Sarah a giugno era stato confermato a tempo indeterminato. In caso di Conclave, inoltre, è il Protodiacono de facto e sarebbe lui a pronunciare l'Habemus Papam dalla Loggia Centrale della Basilica di San Pietro. I 10 anni dalla sua creazione a cardinale diacono sono scaduti a novembre 2020,